Lavinia Dickinson Edizioni

  • R.L. - Il Tirreno

A Roberto Malini il premio Frate Ilaro del Corvo

Aggiornamento: 19 ago 2021



Ha vinto ex aequo con Paolo Menon, l’iniziativa è a cura del Centro Lunigianese di Studi Danteschi

BOCCA DI MAGRA. Roberto Malini ha vinto, ex aequo con Paolo Menon, il Premio Internazionale di Poesia per la Pace Universale "Frate Ilaro del Corvo", giunto alla XXXVI edizione. Il poeta ha ottenuto la Medaglia d’Oro nella sezione della poesia edita, per la raccolta “Il ciliegio che sopravvisse alla bomba” (Lavinia Dickinson Edizioni, Genova 2017). Il Premio - spiegano i promotori - si identifica con l’ideale del Centro Lunigianese di Studi Danteschi, che ha per scopo la raccolta, lo studio e la divulgazione del sapere attinente alla vita e all’opera di Dante Alighieri in terra di Lunigiana, nonché la valorizzazione e il proseguo della tradizione locale degli studi generali danteschi. Il Centro ha sempre riconosciuto un valore particolare alla concezione dantesca della Filosofia di Pace Universale (Pax Dantis). Da quest’anno il Premio dà vita a una nuova avventura speculativa che si concluderà nel 2021, anno delle Celebrazioni del VII Centenario della morte di Dante Alighieri. Grazie anche ai lavori partecipanti, saranno infatti create quattro monografie sapienziali: Inferis (2018), Purgatorius (2019), Paradisus (2020) e Visio Dei (2021), tutte ispirate alle varie dimensioni della Divina Commedia. Tale produzione andrà a costituire una straordinaria Tetralogia Dantesca. «Sono onorato di questo riconoscimento», commenta Roberto Malini. La cerimonia di premiazione si terrà stamani dalle 10 nella splendida cornice del Monastero di Santa Croce del Corvo, a Bocca di Magra. Alcuni dei premiati. Premio alla Carriera: Carmelo Consoli; Premio alla Cultura: Riccardo Boggi. Premio Silloge edita, Medaglia d’Oro (Ex aequo): Paolo Menon, Pietre d’inciampo, Bellavite Editore, 2018; Roberto Malini, Il ciliegio che sopravvisse alla bomba, Lavinia Dickinson Editore, 2017.


Articolo sul Tirreno