Lavinia Dickinson Edizioni

  • Redazione

“Dal Bataclan al Teatro di Mariupol” all'ActorsPoetryFestival di Genova

Aggiornamento: 13 lug

dal sito del Teatro G.A.G.


L’autore Roberto Malini e il regista Dario Picciau saranno presenti al prestigioso Festival di Genova. LibriVivi, autorevole partner di ActorsPoetryFestival – Dubbing Glamour Festival, sarà in giuria nell’edizione 2022 per la sezione audiolibri. L’opera audio, encomiata dalla Commissione europea e composta da 33 poesie, è stata resa possibile dalla disponibilità e dal prezioso talento delle voci degli attori e doppiatori più amati, che interpretano le star del cinema internazionale, unite per esprimersi al di sopra dell’eco della paura e della follia dell’aggressione armata.


Diretta dal regista e membro esecutivo dell’Accademia d’Arte digitale e delle Scienze di New York Dario Picciau, Librivivi Editore produce audiolibri classici e di nuova generazione che propongono i capolavori della letteratura in un modo nuovo, emozionante e coinvolgente, trasformando il libro in un vero e proprio “film” da ascoltare, con narrazioni, dialoghi, effetti sonori e musiche.


Le voci italiane delle star di Hollywood interpretano il meglio della letteratura, della poesia e del teatro. Stelle come Anthony Hopkins, Robin Williams, Richard Gere, Michelle Pfeiffer, Natalie Portman, Scarlet Johansson, Bruce Willis, Emma Thompson e molti altri. Un lavoro cinematografico in tutti i sensi che, oltre a rappresentare gli stati sonori del racconto, è ricco di soluzioni creative, atmosfere dipinte dal suono con una qualità tecnica di livello internazionale.


Librivivi, attenta al contemporaneo, ha di recente editato il libro di poesie Dal Bataclan al Teatro di Mariupol di Roberto Malini – opera che nella versione cartacea del 2016 (Lavinia Dickinson Edizioni) e in quella audiolibro del 2020, dal titolo Ba Ta Clan, ha ricevuto l’encomio della Commissione europea*. Concepito dall’autore per dare voce alle vittime innocenti dell’odio, il testo intacca il muro di indifferenza che ci separa da conflitti e catastrofi umanitarie immani e che pure cerchiamo di tenere lontane, per un meccanismo di autodifesa che tuttavia ci rende meno vigili, meno attenti e meno sensibili.


Dal Bataclan al Teatro di Mariupol, nell’edizione Librivivi, si rivolge al mondo con una voce intensa, fondamentale e reale, anzi, tante voci: le più importanti del cinema, della televisione e del teatro italiani. Con l’attenta regia di Dario Picciau, il progetto è diventato un’opera acustica, valorizzata dal Sole 24 Ore – Nova 24 ed ha così raggiunto un pubblico numeroso. Le 33 poesie di Dal Bataclan al Teatro di Mariupolesprimono la necessità di opporsi alla violenza con le idee, il dialogo, l’arte, la cultura e la presenza dei giusti, che in ogni epoca contribuiscono a preservare le vite delle persone più vulnerabili ed esposte all’odio, al terrore, ai conflitti. Oggi il progetto, sospinto dal consenso del pubblico, parla di pace, come soluzione alle crisi che ci circondano e ci tolgono speranza nel futuro.


Alla direzione del Festival è sembrato indispensabile invitare anche Roberto Malini, autore che, insieme a Dario Picciau, è in grado di smuovere le istituzioni e la società civile. Mentre il poeta scriveva le nuove poesie, mentre il regista preparava la nuova versione acustica, insieme contribuivano a una difficile operazione di salvataggio di donne e bambini bloccati nelle zone colpite dai bombardamenti e invase dell’esercito russo.


L’operazione, grazie alla partecipazione di donne e uomini generosi e coraggiosi – e a una collaborazione fra difensori dei diritti umani di Pesaro e di Genova – ha portato in salvo dall’Ucraina in Italia e altri paesi dell’Unione europea oltre cento profughi vulnerabili. Fra i protagonisti dell’operazione va menzionato l’ucraino Alex, conducente di pullman autorizzato dal governo ucraino a entrare e uscire dal paese per condurre donne e bambini in nazioni sicure dell’Ue.


E va citata l’insegnante, scrittrice e attivista genovese Daniela Malini, che ha sempre trovato soluzioni ottimali per risolvere problemi logistici e di risorse, consentendo all’operazione di svolgersi con grande efficacia. È stata la realtà dei profughi ucraini, sono state le loro tragiche testimonianze ed è stata la loro forza d’animo a ispirare i versi che parlano di Mariupol, città martire, di Bucha e delle sue fosse comuni traboccanti di vittime civili, delle esplosioni che continuano a devastare un paese innocente.


L’opera audio “Dal Bataclan al Teatro di Mariupol” sarà presentata a Palazzo Ducale il 9 agosto alle 10 del mattino, mentre alle 20 si terrà la lettura da parte di Roberto Malini.


---


*Il progetto è stato reso possibile dalla disponibilità e dal prezioso talento delle voci degli attori e doppiatori più amati, che interpretano le star del cinema internazionale, unite per esprimersi al di sopra dell’eco della paura e della follia dell’aggressione armata. Ecco i loro nomi:


Alberto Angrisano (Idris Elba), Bruno Alessandro (John Lithgow), Pasquale Anselmo (Nicolas Cage), Gianni Bersanetti (David Duchovny), Pietro Biondi (Harvey Keitel), Aurora Cancian (Glenn Close), Claudia Catani (Angelina Jolie), Emiliano Coltorti (Jared Leto), Mario Cordova (Richard Gere), Stefano Crescentini (Jake Gyllenhaal), Domitilla D’Amico (Emma Stone), Roberto Draghetti (Jamie Foxx), Adriano Giannini (Joaquin Phoenix), Roberta Greganti (Julianne Moore), Michele Kalamera (Clint Eastwood), Gino La Monica (Robert Redford), Perla Liberatori (Scarlett Johansson), Valentina Mari (Natalie Portman), Melina Martello (Diane Keaton), Marco Mete (Robin Williams), Roberto Pedicini (Jim Carrey), Dario Penne (Anthony Hopkins), Riccardo Rossi (Ben Affleck), Ilaria Stagni (Scarlett Johansson), Francesco Vairano (Alan Rickman), Ada Maria Serra Zanetti (Sigourney Weaver).


Dario Picciau Artista e regista cinematografico impegnato a promuovere la pace e i diritti umani attraverso l’arte, ha ricevuto numerosi premi nazionali e internazionali. Affianca al lavoro e alla ricerca, che spaziano dalle arti tradizionali alle nuove frontiere di quelle digitali, un’attività strenua di difensore dei diritti umani, in collaborazione con le Nazioni Unite e l’Unione europea. Premiato con la Targa d’Argento della Presidenza della Repubblica e la Medaglia d’Oro della Regione Lombardia per l’innovazione apportata al cinema, è membro esecutivo dell’Accademia Internazionale delle Scienze e Arti Digitali di New York, principale osservatorio mondiale sui progressi della cultura e della creatività in internet e sui meda digitali. Dal 2010 è giudice dei prestigiosi Webby Award e dei Lovie Award, che ogni anno assegnano gli Oscar del Web. Ha co-prodotto e diretto il primo lungometraggio in animazione tridimensionale europeo, L’uovo, vincendo numerosi premi ai Festival cinematografici internazionali. Successivamente ha diretto il film-documento In viaggio con Anne Frank, coproduzione Mediaset, Zdef, Art’è patrocinata dal Memoriale Yad Vashem di Gerusalemme. Per Mediaset ha creato la “Digital History” (ricostruzione tridimensionale di luoghi ed eventi storici) e poco dopo il Living Comic System, innovazione assoluta nel campo del graphic novel digitale la cui opera Helga Deen è lodata dalla testata vincitrice del Premio Pulitzer The Guardian. Dal 2015 è Artista Laureato, onorificenza conferitagli dal governo della Sierra Leone. Dal 2010 ha fondato e dirige tutt’oggi LibriVivi, una realtà che valorizza i protagonisti della letteratura, del teatro, dell’informazione, dello spettacolo con particolare attenzione al valore e alle potenzialità espressive della voce attraverso i grandi interpreti e i personaggi del cinema, del teatro e dell’intrattenimento italiani. Sotto la sua direzione LibriVivi ha prodotto per Audible Studios più di ottocento opere audiolibri e audiolibri in stile cinema tra cui Harry Potter di J.K.Rowling, la punta di diamante del settore ascoltata da milioni di italiani, le serie ufficiali in stile audio-cinema di Sandman, prodotta da Audible e DC Comics, Alien e X-Files prodotti da Audible e 20th Century Fox, così come le opere di alcuni fra i più importanti scrittori contemporanei nazionali e internazionali quali Jonathan Coe, Jonathan Safran Foer, Manuel Vázquez Montalbán, Gianrico Carofiglio, Donato Carrisi e molti altri.


Roberto Malini Nato a Milano nel 1959, poeta laureato, scrittore, artista, Roberto Malini è inoltre un difensore dei diritti umani che opera in organizzazioni civili nazionali e internazionali. Ha pubblicato raccolte di poesia, traduzioni, opere di narrativa, saggi e sceneggiature per il cinema e la televisione. Ha ricevuto importanti riconoscimenti letterari, artistici, cinematografici e civili in Italia e all’estero, nonché encomi dall’UNESCO, dall’UNICEF, dalle istituzioni dell’UE. Tradotto in diverse lingue, è presente su antologie internazionali. Studioso della Shoah ed educatore alla Memoria, collabora in tale àmbito con i principali istituti e memoriali. Ha raccolto e donato al Museo Internazionale della Shoah di Roma e alla Cittadella della Musica Concentrazionaria di Barletta due importanti collezioni di opere d’arte realizzate da pittori, scultori e incisori ebrei scomparsi nei campi di sterminio o sopravvissuti all’Olocausto. Nel 2006 ha scritto e diretto (insieme a Dario Picciau) il documentario In viaggio con Anne Frank, prodotto da Mediaset e ZDF. Per l’occasione ha realizzato una serie di interviste e fotografie a sopravvissuti alla Shoah legati ad Anne Frank e ai luoghi in cui visse e morì. Tutto il materiale è stato donato al Museo Memoriale Yad Vashem di Gerusalemme. Per la sua attività di salvataggio di opere d’arte scampate alla Shoah ha ricevuto il Premio Rotondi – Mecenatismo 2018. Per l’opera letteraria dedicata ai popoli Rom e Sinti gli è stato conferito nel 2017 il Tripode dal Museo di cultura Rom di Brno. Collabora con gli Alti Commissari delle Nazioni Unite per i Profughi e per i Diritti Umani, l’UNICEF, il Parlamento europeo, il Consiglio dell’Unione europea, la Commissione europea e altri organismi che tutelano la libertà e i diritti civili. È membro o socio onorario di importanti associazioni e accademie letterarie e artistiche. Da un decennio è impegnato anche nella scrittura e produzione di Audiolibri di nuova generazione, con gli editori LibriVivi, Salani e Audible.


Nella foto, Roberto Malini