Lavinia Dickinson Edizioni

  • Redazione

Giornata europea delle vittime del terrorismo

di Roberto Malini


L'11 marzo è la Giornata europea delle vittime del terrorismo. Sono esseri umani la cui vita è stata stroncata dall'odio e dalla follia. Non dimentichiamole. Dalla mia raccolta di poesia "Ba ta clan" (2016, Lavinia Dickinson Edizioni). La traduzione in inglese è di Glenys Robinson, che ringrazio con tutto il cuore.

Quando finì la musica


Quando finì la musica

esplose il cuore di una stella.


Il drago svanì dalla scena.


I ragazzi conclusero

uno a uno le danze

tra raffiche di grida e proiettili.


Come ragni di carne le mani

strisciavano

sotto i kilim.


La morte era fra il pubblico


impettita come un buttafuori,

la morte, jinn dagli occhi di piombo,

spalancati e profondi come tombe,

la morte che ferma il tempo.


Nel frastuono la notte si finse morta,

si stese lunga per terra

fra i cadaveri

e perse il silenzio

per sempre.


***


When the Music Ceased

When the music ceased,

the heart of a star exploded.


The dragon vanished from the stage.


One by one, the young people

finished the dances

among a volley of screams and bullets.


Like spiders of flesh the hands

crawled

under the kilim.


Death was lurking among the audience,

standing stiffly like a bouncer,

death, jinn with the leaden eyes,

open wide and deep as graves,

death, that makes time stand still.


Amidst the roar, Night pretended to be dead,

she lay on the ground

among the corpses

and silence was lost

for evermore.