Lavinia Dickinson Edizioni

  • Redazione

Monumenti alle donne: arriva a Belluno quello dedicato a Tina Merlin

L’iniziativa “Monumenti alle donne” continua a ispirare progetti di civiltà. L’amministrazione comunale di Belluno sta pensando a una scultura urbana per ricordare la giornalista Tina Merlin. La proposta è partita dal ministro per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme Federico D’Incà, originario di Belluno come Tina Merlin. L’idea è stata resa pubblica dallo stesso D’Incà durante la celebrazione del trentesimo anniversario della morte della giornalista: «In questi anni è stato aperto un grande dibattito sulla necessità di ricordare le figure femminili che hanno dato lustro all’Italia, che rappresentano esempi in tutti i campi in cui si sono cimentate. Un monumento a Tina Merlin, che ha raccontato la tragedia del Vajont e denunciato le condizioni drammatiche dei lavoratori , sarà un manifesto della battaglia per la parità di genere, dedicato a una delle più grandi femministe e intellettuali del Paese. Vorrei che questo cammino culturale partisse da qui: in Italia non esistono statue per giornaliste donne, monumenti che ne celebrino il lavoro».


Nella foto, Tina Merlin