Lavinia Dickinson Edizioni

  • Redazione

Poesia: Steed Gamero vince il Premio Letterario Internazionale Manuel Scorza

Aggiornamento: 19 ago 2021

Il Premio Letterario Internazionale Manuel Scorza è stato assegnato a Steed Gamero, per la raccolta di poesie “Los jóvenes de la Casa del Sol” (Lavinia Dickinson Editore 2015), che ha raggiunto la terza edizione ed è uscito ora in libreria in edizione bilingue, spagnolo e italiano. Nato a Lima (Perù) nel 1988 e cittadino italiano dal 2014, il giovane poeta scrive indifferentemente nei due idiomi e la sua opera prima ha già ottenuto numerosi riconoscimenti, fra cui il Premio Letterario Camaiore Proposta, il Premio Internazionale di Poesia Petreca Dini (San Paolo, Brasile), il Premio Internazionale “La ragazza di Benin City”, il Premio Internazionale Milano per la Poesia. Steed Gamero ha ricevuto il Premio Manuel Scorza poco prima di tenere uno splendido reading – con il commento musicale del maestro Marco Mantivani – presso la sala degli incontri del Consolato Generale del Perù a Milano, il 28 maggio scorso. Mentre mostrava la targa al pubblico, il poeta è stato calorosamente applaudito dal Console Generale del Perù a Milano José Ramiro Silva Delgado e dai numerosi intervenuti, equamente ripartiti fra peruviani e italiani. La premiazione sarà riproposta fra qualche giorno in una cerimonia ufficiale in Piazza Duomo, a Milano, dove il Presidente della Giuria Giuseppe Criseo assegnerà, oltre al Premio Manuel Scorza, l’European Award, che vedrà fra i premiati il nobel per la Letteratura Dario Fo. “Sono particolarmente felice di ricevere questo premio,” ha detto Gamero stringendo fra le mani la targa, “perché riconosce contemporaneamente il valore letterario di un autore e il suo impegno a tutela dei diritti umani. Un altro motivo che mi rende orgoglioso è l’autore cui il riconoscimento è dedicato: Manuel Scorza, il poeta delle comunità indigene del Perù, costretto all’esilio a causa del suo impegno umanitario, amico degli esuli e dei perseguitati. Sulla targa del Premio sono incisi due dei suoi versi più significativi: ‘La rosa non potrà essere bella / finché qualcuno soffrirà’. È così anche per la poesia: non smetterà di raccontare al mondo il dolore finché non ci saranno giustizia e pace per tutti”.

Nelle foto, Steed Gamero con il Premio Manuel Scorza, applaudito dal Console Generale del Perù a Milano José Ramiro Silva Delgado, mentre il poeta Roberto Malini spiega le motivazioni del riconoscimento; il poeta Manuel Scorza (Lima, 9 settembre 1928 – Madrid, 27 novembre 1983)