Lavinia Dickinson Edizioni

  • Redazione

Daniela Malini finalista all'Amalia Vilotta con una poesia che parla dei giovani rom e sinti

Aggiornamento: 18 ago 2021

Daniela Malini è entrata con un poesia inedita fra gli 8 finalisti del prestigioso Concorso nazionale di poesia “Amalia Vilotta”, VIII Edizione. La serata di Gala con la premiazione si terrà giorno 18 Agosto dalle 22 presso il chiostro di S. Domenico a Montalto Uffugo (Cosenza). Tutte le liriche selezionate saranno recitate in pubblico e la giuria decreterà il vincitore ed i vari premi previsti dal bando. La giuria di questa edizione è così composta: Matteo Tarasco, Anna Lauria, Claudio Volpe.


Daniela Malini, ha ottenuto importanti riconoscimenti letterari in Italia e all’estero per le raccolte “Bligal di pietra e luce” (di cui è coautrice, con Roberto Malini) e “Cenere sulle ciglia”. “Sono lieta dell’attenzione che la giuria ha riservato ai miei versi,” ha commentato la poetessa, “perché è un testo che affronta un problema di cui si parla poco, il senso di panico degli alunni rom o sinti quando varcano le porte della scuola. È un fenomeno diffuso. La giuria ha manifestato sensibilità verso questo tema verrà letta ed è un fatto positivo che la poesia sarà letta in pubblico”.


Nella foto, Daniela Malini